Un pò di noi...

Seminario

" La Lis e le emozioni: un mondo che viaggia con le immagini"

 

“Dico bizzarria, a causa di quel che di strano vi fu all’inizio.Che voleva dire la mimica di chi mi stava attorno, la bocca atteggiata a cerchio e tirata ad abbozzare smorfie diverse, le labbra in curiose posizioni? “Sentivo” qualcosa di diverso a seconda che si trattasse della collera, della tristezza o della soddisfazione, ma il muro invisibile che mi separava dai suoni corrispondenti a quella mimica era al tempo stesso trasparente come il vetro e compatto come il calcestruzzo”

dal "Il Grido del Gabbiano" Emmanuelle Laborit          

Il seminario si è tenuto nel Maggio 2012 presso l'Università degli Studi "La Sapienza" Roma, cattedra di Didattica Generale della prof.ssa Salerni. E' stato un momento speciale poichè si è festeggiato la nascita dell'ass.ne Abile Mente onlus. Erano presenti molti amici sordi e studenti di Pedagogia, futuri educatori/trici; a loro abbiamo voluto dedicare uno sguardo diverso sulla cultura sorda e la Lingua dei Segni Italiana, regalando IMMAGINI di questa meravigliosa Lingua. Il sentiero seguito è stato quello di una passeggiata attraverso le emozioni sia di coloro che usano  la modalità visiva per comunicare e apprendere, sia di coloro che la amano e la osservano dall' esterno:

“...Basta osservare due persone sorde che usano la lingua dei segni per capire come questa abbia una vivacità, uno stile, del tutto diversi da quelli della lingua vocale…Usare i segni non è solo manipolare simboli seguendo certe regole grammaticali, ma è dar voce, in modo che non ha eguali, al segnante- una voce dotata di una forza speciale, proprio perché ad esprimerla è il corpo, con tutta la sua immediatezza. Ci può essere un linguaggio vocale disincarnato, ma non una lingua dei segni disincarnata. L’atto di segnare esprime di continuo il corpo e l’anima del segnante, la sua identità umana e unica…” 

da "Vedere Voci"  di Oliver Sacks

 Grazie a nostri amici sordi ci siamo sbizzarriti in esempi pratici sulle mille possibilità di comunicare con la LIS...